Il turismo di lusso in Italia, un potenziale ancora inespresso

19/05/2022
10:31
 

Il turismo di lusso ha un potenziale di crescita da 170 a 520 miliardi di euro da oggi al 2030-2035 in Europa. Lo dice lo studio Eccia- High-End Tourism, l'associazione di cui fanno parte sei associazioni europee e oltre 600 marchi di prima fila nel settore.

Il tema è stato più volte affrontato su TTG Luxury, il giornale interamente dedicato al segmento high end realizzato da TTG Italia.

“L'Europa – dice Matteo Lunelli, presidente di Altagamma e di Eccia - è la prima destinazione turistica al mondo, ma esiste un grande potenziale ancora inespresso nel segmento di alta gamma: pur rappresentando solo il 2% del totale, la fascia alta vale circa 130-170 miliardi e genera il 22% della spesa turistica complessiva, grazie al forte effetto moltiplicatore".

Secondo lo studio, questo tipo di viaggiatore spende 8 volte più della media e produce notevoli impatti indiretti sul territorio. Un piano per lo sviluppo di questo tipo di turismo in Europa potrebbe portare a una crescita di valore del settore fino a 520 miliardi.

Nella graduatoria dei Paesi più visitati in Europa da questi turisti, l'Italia, sostiene Lunelli, è al di sotto delle sue potenzialità: "Potrebbe fare molto di più in termini percentuali considerando, ad esempio, che il Portogallo, Paese con tante attrattive ma non paragonabili alle nostre, ha il 6/7 per cento di alberghi a 5 stelle ed è molto più attivo nell'attrarre turisti di alta gamma".

Per far sì che la crescita di qui al 2035 sia più sostenuta occorre, secondo Eccia, "investire sul turismo sostenibile e naturalistico, investire sulle infrastrutture legate alla mobilità, facilitare i visti e creare e promuovere un sistema della formazione dell'ospitalità e del turismo, focalizzato sull'alta gamma”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook