Luongo, Albatravel:
"Con il repricing
abbiamo governato
il mercato"

02/01/2017
08:00
Leggi anche: Albatravel

"È stato un anno importante perché siamo riusciti a consolidarci e a non perdere posizioni". Guy Luongo, ceo di Albatravel, riassume così gli ultimi dodici mesi vissuti in trincea, alle prese con un mercato ancora una volta altalenante.

Pubblicità

"Gli eventi di Parigi e di Bruxelles ci avevano fatto pensare a un anno difficile, che si è invece chiuso, almeno in termini di volumi, in linea con i risultati del 2015. Il nostro core business, il prodotto alberghiero, sta tenendo, mentre gli incrementi della produzione sono arrivati dalle crociere e dal prodotto Disneyland Paris che, alla fine, ha raggiunto buoni livelli di vendita".

Gli interventi
Ma come è stato possibile governare gli alti e bassi nelle vendite? "Abbiamo fatto un importante lavoro di repricing. Questo - spiega il manager - ci ha consentito di offrire alle agenzie un prodotto altamente competitivo, anche se abbiamo ridotto la nostra marginalità".

Una strategia che ha comunque portato l'operatore a serrare le fila con la distribuzione, "ormai stretta tra l'aggressività dei competitor classici e quella del cliente finale che - constata Luongo - entra in agenzia solo dopo aver passato in rassegna i prezzi di Expedia e simili". A. D. A.

Leggi anche: Albatravel

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook