Come cambia
l’agenzia
I network
al giro di boa

23/01/2017
08:35
 

Meno rivenditori, più intermediari. E non solo. Nel 2017 molte cose cambieranno all’interno delle agenzie di viaggi. Ad affermarlo sono i network, nell’ampio servizio pubblicato su TTG Magazine in distribuzione da oggi e sfogliabile anche online con la Digital Edition.

Pubblicità

All’interno del Dossier Network (da pag. 9), le principali aziende del settore raccontano gli scenari e le tendenze che coinvolgeranno la distribuzione turistica nel corso dei prossimi mesi. Da Gattinoni a Uvet, passando da Bluvacanze, Frigerio, Welcome Travel, Marsupio, Geo e Travelbuy: i player raccontano le previsioni di un anno partito sotto i migliori auspici, considerati i dati di vendita.

Ma attenzione: i primi a frenare gli entusiasmi sono proprio i network. Abituati ormai da anni ad accelerate e rallentamenti improvvisi (e soprattutto imprevedibili) delle vendite nel mercato turistico.

Sullo sfondo di tutto questo, il ruolo della distribuzione organizzata in un comparto (quello delle agenzie di viaggi) che sempre più spesso assembla i pacchetti in casa. Oltre ai contratti con i fornitori, i network ora devono rispondere anche ad altre necessità, dettate da un mercato in profonda trasformazione.

IL SERVIZIO COMPLETO ALLE PAGINE 14 e 15 DI TTG MAGAZINE, SFOGLIABILE ANCHE ONLINE A QUESTO LINK


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook