Welcome Travel,
ora arriva
il nuovo contratto

27/01/2017
10:50

Lo spostamento delle vendite verso i tour operator contrattualizzati, ma anche il superamento degli aspetti 'meno graditi' alle agenzie di viaggi. Questi i punti cardine del nuovo contratto per la distribuzione di Welcome Travel che verrà presentato oggi a Tivoli nell'ambito dei lavori della seconda giornata dei Welcome Events, gli appuntamenti annuali dedicati alle agenzie del network.

Pubblicità

Una novità che promette di ridisegnare i rapporti con la filiera e di cui ha parlato ieri il nuovo amministratore delegato Adriano Apicella (nella foto) nel corso di un incontro con la stampa di settore. "Il nuovo contratto rappresenta un passaggio epocale perché a dieci anni da quello precedente porterà quei cambiamenti che la distribuzione ci chiede e che serviranno a influire ancora di più sulle vendite e sulla marginalità".

Questione market share
Blindati i contenuti dell'accordo, già approvato dal cda, ma è certo che verrà mantenuto il meccanismo a market share introdotto nel 2006. "Una quota dei volumi - ha spiegato l'a.d. - dovrà essere sviluppata con Alpitour, Costa e con gli operatori top, attraverso un meccanismo di selezione che varrà anche con i vettori aerei e che è stato pensato per spostare le vendite verso gli operatori preferenziali". Una scelta motivata dalla necessità, per il network, di "dare valore anche ai fornitori e assicurare loro performance migliori rispetto al mercato".

Le nuove formule dovrebbero anche limare gli aspetti del precedente contratto, meno graditi alla distribuzione. "Il fattore che da qualche anno destava la preoccupazione maggiore - ha precisato Apicella - era quello legato alle penalità che l'agenzia doveva pagare in caso di mancato raggiungimento degli obiettivi". A. D. A.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook