Barcellona tassa i turisti, le nuove norme del sindaco Colau

31/01/2017
15:24
Leggi anche: Barcellona

Barcellona prosegue nella sua lotta al turismo di massa e l'amministrazione del sindaco Ada Colau (nella foto) non intende limitarsi a vietare la costruzione di nuovi hotel nel centro cittadino. Nel Piano Strategico del turismo di Barcellona 2020, presentato dal consigliere per le imprese e il turismo, Agustí Colom, c’è infatti spazio anche per nuove misure fiscali, con l’obiettivo di tassare quelle attività turistiche che hanno maggiore impatto sulla città.

Pubblicità

Le nuove imposte dovrebbero inoltre servire ad aumentare le entrate, al fine di compensare l'impatto del grande afflusso di turisti sui quartieri e distretti più frequentati.
Ma non finisce qui: nei piano dell’amministrazione comunale c’è anche il rincaro della tassa di soggiorno, in modo da mettersi al pari con le altre grandi destinazioni urbane europee. Sono inoltre previste nuove tasse per il turismo crocieristico e l’incremento dei ticket per gli autobus che intendano parcheggiare nelle principali zone turistiche.

Leggi anche: Barcellona

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook