Snorkeling nei fossi e altre follie: l’idea di turismo di Llanwrtyd Wells

07/02/2017
21:00
 

Dove sia Llanwrtyd Wells, e soprattutto come si pronunci, può essere una parte del suo fascino e della sua strategia di marketing. La cittadina, che è nel Galles ed ha il vanto di essere la più piccola città di tutta la Gran Bretagna, ha infatti costruito la sua storia turistica recente sul tema dell’assurdo: prova ne è che è Llanwrtyd Wells è la ‘capitale’ (e probabilmente anche l’unico posto del mondo) dello snorkeling nei fossi.

Pubblicità

Anzi, di più. A Llanwrtyd Wells si tiene l’unico Campionato del mondo di snorkeling nei fossi, che nell’estate del 2017 festeggerà la sua 23° edizione.

Il tutto è iniziato nel 1994, quando la località, un tempo abbastanza nota per le acque termali, si è resa conto di dover in qualche maniera svecchiare la sua offerta turistica. Da qui la nascita di un’idea di turismo sportivo un po’ fuori dalla consuetudine, a cui però prendono parte concorrenti provenienti da mezzo mondo.

Siccome però il campionato del mondo dura solo qualche giorno, Llanwrtyd Wells ha deciso di rilanciare e, rimanendo nel solco del turismo sportivo ‘originale’ ha lanciato anche la corsa delle bighe in costume, corsa in cui i cavalli vengono sostituiti da uomini in bicicletta o a piedi che trascinano bighe realizzate con fusti esausti di birra.

I cavalli, invece, vengono utilizzati in un’altra maniera: la città ha anche sviluppato un’originale corsa campestre con la sfida uomo-cavallo.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook