Spagna troppo cara, Thomas Cook prende posti extra in Grecia

10/02/2017
09:02
 

Continua la rincorsa tra Spagna e Grecia, due mete che hanno conquistato sempre più importanza dopo i fatti che hanno messo in difficoltà la sponda Sud del Mediterraneo. Ma adesso entra in gioco un fattore cruciale: quello del prezzo.

Pubblicità

Secondo quanto riporta travelmole.com, il tour operator Thomas Cook  ha annunciato una doppia decisione: da un lato ha intenzione di conquistare ulteriori 500mila posti in Grecia, dall’altro vuole tagliare i posti in Spagna, proprio a causa dei costi troppo alti.

In base a quanto dichiarato dal ceo di Thomas Cook Peter Fankhauser, le tariffe in Spagna sono aumentate quest’anno di una percentuale compresa tra il 6 e l’8%, mentre in Grecia la progressione è stata dell’1-3%. Il manager ha precisato infatti che un incremento superiore al 5% ha un impatto sulla domanda.

Frankhauser ha inoltre precisato di non voler attribuire agli albergatori spagnoli nessuna colpa, affermando: “Stanno seguendo la curva naturale del mercato”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook