Gardaland:
"Per diventare
una destinazione
ci servono le adv"

di Alessia Noto
14/02/2017
08:01
 

Differenziare l’offerta e imporsi sempre più come vera e propria destinazione turistica, oltre che come parco divertimenti. Gardaland ha scelto di evolvere per affrontare la stagione turistica 2017 e gli anni a venire.

Pubblicità

Un’evoluzione che passa dall’allocazione di ingenti investimenti nelle fiere internazionali, nello sviluppo tecnologico delle attrazioni (5 milioni di euro per l’introduzione della Virtual Reality nella storica montagna russa del parco) e nella comunicazione con le agenzie. “Partiranno proprio in questi giorni - spiega a TTG Italia l’head of sales Gardaland, Carlo Fossili - le spedizioni alle agenzie di viaggi dei cataloghi individuali con le novità del Resort per la stagione 2017 e stiamo inoltre realizzando un folder con le gite di gruppo, sia per il Parco che per i nostri hotel. Inizierà poi una nuova attività di newsletter da parte di Gardaland Holidays, tramite cui restare informati sulle novità e le iniziative promosse dal t.o. durante la stagione”.  

La carta del pricing
A ciò si aggiunge poi un accurato lavoro sui pacchetti, che uniscono soggiorni di 2 o più notti al Gardaland Hotel o al Gardaland Adventure Hotel e visite del parco; oltre che su pricing e advance booking, con la formula ‘Prenota prima’ che prevede riduzioni del 10% per chi prenota in adv entro il 30 aprile 2017 su entrambi le strutture ricettive.

Caccia a nuovi target
Naturale è così la ricerca di nuovi target. Il mirino è puntato oltre il segmento famiglie, in particolare, aggiunge Fossili, “sulla generazione millennials e al mondo delle aziende e dei Cral, che anno dopo anno guardano sempre più al benessere dei loro dipendenti e al loro tempo libero”. Da conquistare anche i mercati internazionali, dai quali al momento arriva il 33 per cento dei flussi, in particolare da Germania, Svizzera, Austria, Olanda e Uk, spesso in vacanza sul Lago di Garda.

L’obiettivo, conclude il marketing and sales director di Gardaland Luca Marigo, “è quello di attrarre un numero sempre maggiore di ospiti che soggiornino per periodi più o meno lunghi”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook