Parte l'Anno dei Borghi, un calendario di eventi per i centri minori

di Claudiana Di Cesare
15/02/2017
14:03
 

Taglio del nastro per l'Anno dei Borghi 2017. Il progetto voluto dal ministro Dario Franceschini per la valorizzazione del patrimonio naturalistico, culturale e artistico dei borghi italiani ha preso ufficialmente il via stamattina a Roma.

Pubblicità

"I borghi rappresentano uno degli asset principali per il Paese - esordisce il sottosegretario al turismo del Mibact Dorina Bianchi -, la cui valorizzazione rappresenterà un momento importante per il rilancio del turismo del Paese".
Se il 2016 è stato l'anno dei cammini, il 2017 vedrà focalizzarsi le attenzioni del Governo sui borghi a vocazione turistica, importanti nodi di una fitta rete di patrimonio diffuso. "Non vogliamo rinunciare ai grandi attrattori - spiega Francesco Palumbo, direttore generale Mibact -, ma trasformarli nelle porte di accesso per raggiungere tutte le attrazioni del nostro territorio".

Un comitato operativo lavorerà per stabilire i criteri di definizione dei borghi turistici e gli step per la valorizzazione. "Realizzeremo anche un unico atlante e un catalogo che aggreghi tutti gli eventi - conclude Palumbo -, valorizzando la programmazione di spettacoli dal vivo, musica e teatro attraverso lo stanziamento di 4 milioni di euro".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook