Taxi in rivolta a Roma e Milano per rinvio norme anti Uber

di Amina D'Addario
17/02/2017
10:28
 

Da Milano a Roma dilaga la protesta dei tassisti per il rinvio del decreto anti Uber e le tariffe per raggiungere gli aeroporti lievitano.

Pubblicità

A far slittare la norma contro l'esercizio abusivo dei taxi, un maxiemendamento al Milleproroghe che di fatto ha rimandato ogni decisione al 2018. Una scelta che ha subito scatenato le reazioni dei tassisti. A Roma i conducenti delle auto bianche, in agitazione da mercoledì, hanno mandato in tilt il traffico del centro lasciando gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino senza servizio. E lo stato di agitazione ha contagiato anche Milano e Torino.

Intanto, come riporta repubblica.it, gli utenti che si sono rivolti a Uber hanno dovuto fare i conti con tariffe per gli aeroporti 3 volte superiori a quelle dei taxi.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook