Quella strana alleanza

24/02/2017
16:59
Leggi anche: Costa Crociere, Vueling, Volotea

Può sembrare strano, un patto tra due mondi apparentemente incompatibili. Eppure al scelta della compagnia segue un percorso naturale nella crescita del settore crocieristico dove, per riempire le navi, servono alleati di tutti i tipi. Anche le compagnie aeree low cost.

Pubblicità

Costa Crociere lo aveva annunciato qualche mese fa, per voce del suo direttore commerciale Carlo Schiavon. E adesso la promessa è stata mantenuta.

Una esigenza emergente dal mercato, che chiede sempre più flessibilità agli operatori a cui anche Costa sceglie di rispondere concretamente, siglando intese con le due low cost Vueling e Volotea.

I dettagli del patto con Vueling
A livello europeo la compagnia di crociere ha appena siglato l’intesa internazionale con Vueling. Un accordo triennale, dal 2017 al 2019, che consiste in 20mila posti volo l’anno, per un totale di 60mila posti su tutto il periodo.

L’operazione, nel dettaglio, permetterà ai passeggeri Costa provenienti dalla Spagna di raggiungere via El Prat i principali porti di imbarco Costa in Europa: Bari, Copehangen, Amsterdam, Amburgo e Stoccolma, oltre alla rotta Parigi-Copenahgen. A Barcellona sarà tra l’altro presente un banco check-in dedicato.

Allo stesso modo, l’intesa permetterà ai passeggeri Costa dagli altri Paesi europei di volare su Barcellona da Roma, Napoli, Palermo, Amsterdam, Monaco e Bruxelles.

Con Volotea un ponte Italia-Austria
L’intesa con Vueling segue di pochi giorni l’annuncio del nuovo volo Vienna-Genova di Volotea dal prossimo 8 aprile, avviato proprio in collaborazione con la compagnia di crociere per gli itinerari a bordo di Costa Diadema.

Un’operazione pienamente appoggiata anche dall’aeroporto, che vede in questo volo un’occasione per incrementare anche i flussi incoming sulla Regione Liguria.

Leggi anche: Costa Crociere, Vueling, Volotea

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook