Balneari: allarme di Assobalneari Italia sul decreto appena approvato

28/02/2017
16:05
Leggi anche: balneari

Arriva un altolà al decreto legge sul demanio marittimo firmato la scorsa settimana dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il testo, che dà al governo la possibilità di legiferare sulle questioni che riguardano gli stabilimenti balneari, non piace ad Assobalneari Italia, l’associazione degli imprenditori del comparto aderente a Federturismo Confindustria.

Pubblicità

Secondo Fabrizio Licordari, presidente dell’associazione, infatti, le mosse del Governo in questa materia sono molto contradditorie.

Se nel decreto, infatti, l’Esecutivo riconosce il valore commerciale delle imprese in caso di passaggio da un vecchio ad un nuovo operatore, lo stesso governo ha impugnato la Legge regionale della Toscana proprio per questioni legate al valore. “Nell’Atto di Impugnazione – dice infatti Licordari - si afferma che il valore commerciale dell' azienda costituisce un elemento di incostituzionalità perché è visto come un vantaggio nei confronti di un eventuale concorrente”.

Assobalneari, quindi, mette in guardia la categoria: “Mi sembra del tutto chiaro – conclude il presidente - che il decreto legge una volta che il Parlamento lo dovesse approvare diventerebbe uno strumento mortale per le nostre imprese”.

Leggi anche: balneari

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook