Lune di miele per omosessuali, nasce TravelOut

02/03/2017
10:47
Leggi anche: Lgbt

“Rispondiamo alle esigenze di un mercato turistico crescente, quello del mondo gay and lesbians”. Queste le parole con cui l’imprenditore Alejandro Manjarez spiega come è nata la sua idea: creare un’agenzia di viaggi specializzata in lune di miele per omosessuali. Nasce così TravelOut, costola dell’agenzia Colony Viaggi di San Marino, che rappresenta una delle pochissime realtà in grado di proporre questo tipo di prodotto.

Pubblicità

Un mercato in cambiamento
“Ora che finalmente in Italia sono possibili le unioni civili - spiega Manjarez - e, considerata la mia esperienza personale nel mondo di viaggi di coppia, mi sono proposto di creare un marchio ad hoc per le coppie gay, sia nuove sia di lunga durata”.

Una nuova realtà imprenditoriale, dunque, aggiornata sull’evoluzione delle scelte dei viaggiatori omosessuali. Se, infatti, un tempo questi turisti optavano per strutture alberghiere di proprietà gay o verso le  località ritenute più tolleranti, oggi richiedono soprattutto quelle destinazioni dove esistono leggi che garantiscano l'uguaglianza del matrimonio e le protezioni legali che rendano i viaggiatori lgbt più sicuri.

"Garantiamo assistenza h24"
“Chi si rivolge a noi è seguito passo dopo passo e 24 ore al giorno: dalla scelta della meta a quella della compagnia aerea, dalla scelta della struttura alberghiera al giusto mix delle escursioni”.

La meta più gettonata sono gli Stati Uniti, “dove la Hawaii sono state il primo stato americano a estendere il matrimonio a persone dello stesso sesso”. Molto richieste anche New York, Los Angeles, Las Vegas e i parchi nazionali, mentre per l’area caraibica la scelta cade sul Messico.

“Anche il Sudafrica e l’Australia - aggiunge Manjarez -, oppure la Birmania e la Cambogia sono destinazioni che incontrano i gusti delle coppie omosessuali”.
Non mancano, poi, le richieste insolite, come quella di una crociera al Polo Nord, a bordo di una rompighiaccio.

Leggi anche: Lgbt

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook