Francia verso le elezioni: il turismo secondo i candicati alla presidenza

05/03/2017
09:17
 

Manca poco alle presidenziali francesi. E mentre nel Paese la campagna elettorale si infittisce, l’Istituto francese del turismo ha invitato i candidati all’Eliseo a esporre i loro programmi in materia di turismo.  

Pubblicità

Alcuni degli interventi sono stati riportati da Le Quotidiene du Tourisme. Il settore dovrà essere “gestito a tre livelli (comuni, contee e Stato) con un ruolo più forte dei sindaci”, secondo lo schieramento di Marine Le Pen, leader del Front National. Per François Fillon il turismo è “una questione prioritaria”, aspetto condiviso da Emmanuel Macron che propone di “incorporare il settore nelle politiche economiche del Paese”.

Promette l’elaborazione di un ‘Piano del turismo sostenibile’ entro il 2025, invece, Aurélie Filippetti, sostenitore di Benoît Hamon, che intende puntare sulla promozione dei territori e delle loro produzioni enogastronomiche.

Infine porta avanti l’idea di un Consiglio Nazionale del Turismo lo schieramento di Jean-Luc Mélenchon. Un progetto che mira a centralizzare le competenze, con un Consiglio che possa coordinare in maniera diretta tutte le attività strategiche e di promozione per il rilancio del settore.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook