Stretta sui b&b e un codice per le case di Airbnb: le nuove regole del Lazio

08/03/2017
10:37
 

Anche il Lazio cerca di regolamentare la ricettività extralberghiera. È stata approvata ieri dalla giunta regionale la nuova legge sul ricettivo alternativo, che prevede come punti fondamentali la nascita di una banca dati per censire tutte le strutture date in affitto turistico, con la consegna di un codice identificativo per ognuna, e una stretta sui bed & breakfast, che non potranno avere più di tre stanze e sei ospiti.

Pubblicità

Il provvedimento tenta di mettere ordine nel settore, che a Roma soprattutto è esploso negli ultimi anni. “Serva trovare un equilibrio – dice il vicepresidente della Regione, Massimiliano Smeriglio al Messaggero – Da un lato vogliamo favorire le forme di auto imprenditorialità, ma con le nuove norme puntiamo anche a creare un argine alla concorrenza sleale”.  

Il codice identificativo delle strutture sarà da utilizzare in ogni comunicazione riguardante l’offerta e la promozione, pena sanzioni per i proprietari.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook