Il Kenya potenzia l'aeroporto di Malindi: obiettivo voli diretti dall'Europa

08/03/2017
12:30
 

Il Kenya registra un deciso balzo avanti nel numero di arrivi turistici. A dare la buona notizia il Segretario dei stato al Turismo Najib Balala all’Itb di Berlino: il Paese ha chiuso il 2016 con 1.307.351 arrivi e una crescita del 10,4% sull’anno precedente.

Pubblicità

A creare le condizioni per la ripresa della destinazione, secondo Balala, il ‘charter incentive program’ lanciato dal Governo per alimentare gli arrivi sull’area della costa, le maggiori risorse dedicate alla sicurezza dei turisti, la riduzione dei prezzi nei ticket di ingresso ai parchi naturali e il visto gratuito per i ragazzi al di sotto dei 16 anni, per spingere il family travel.

“Stiamo potenziando anche le infrastrutture – dice Balala – in particolare l’aeroporto Jomo Kenyatta, che registra tassi di crescita dei passeggi pari al 12% anno su anno, e che nel 2025 deve essere in grado di accogliere 25 milioni di pax. Ma stiamo espandendo anche l’aeroporto di Malindi, per sviluppare il traffico di voli diretti decisamente sull’area della costa”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook