Daniele Liotti e JanMaria Michelini, il duo che porta i turisti a 'Un passo dal cielo'

di Paola Trotta
17/03/2017
08:30
 

Daniele Liotti e JanMaria Michelini sono un duo ad alta quota. In onda in queste settimane su Rai 1 con la serie “Un passo dal cielo 4”, stanno riscuotendo un grosso successo di pubblico portando alla ribalta del turismo nazionale il Trentino Alto Adige, le Dolomiti e il paesino di San Candido, set mozzafiato della fiction.

Pubblicità

Liotti (a destra nella foto) è il protagonista, nelle vesti del capo della forestale Francesco, mentre la regia è di Michelini (nella foto a sinistra), che vanta successi come la collaborazione con Mel Gibson nelle riprese de “La passione di Cristo”, e serie tv come “Don Matteo”, “Che Dio ci aiuti”, “Coco Chanel”. A TTG Italia hanno raccontato la loro esperienza e i loro viaggi.

Come è stato girare ad alta quota tra paesaggi mozzafiato?
Liotti: entusiasmante, sono uomo di mare, ma la montagna ha il suo fascino, i ritmi lenti, e non va mai sottovalutata. Recitare avvolti da questo paesaggio tocca davvero le emozioni più profonde.

Michelini: non è un'impresa facile perché la montagna è soggetta a cambiamenti climatici, temperature rigide, aria rarefatta, ma il contesto ripaga gli sforzi.

Siete riusciti a fare i turisti durante le pause?
Liotti: non ce n'è stato bisogno perché il lavoro si è fuso con il tour turistico. Abbiamo girato nei posti più belli delle Dolomiti, del Trentino e dell'Alto Adige. Sicuramente ritornerò volentieri per una vacanza.

Michelini: sì, quando sei focalizzato a lavorare no stop devi staccare ed ho fatto passeggiate negli stessi luoghi del set, in relax.

Che genere di turisti siete?
Liotti: dipende dai casi, alterno il fai da te all'agenzia di viaggi, sia per lavoro che per vacanza.

Michelini: fai da te, mi piace andare in un posto e vedere dove mi porta, senza programmare nulla.

La scelta del luogo delle riprese è importante, perché alimenta il turismo cinematografico.
Michelini: sì, è una grande e bella responsabilità, perché si fa promozione del territorio. La fiction ha lanciato questa zona, il lago di Braies ha avuto un boom di visitatori in questi anni ed è stato definito uno dei 10 luoghi più belli del mondo. Oltre ai siti storici abbiamo scelto nuovi luoghi e l'uso del drone mi ha permesso di fare riprese mozzafiato. In futuro mi piacerebbe girare nel Salento.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook