Beppe Convertini, con un libro in valigia alla ricerca del mare

24/03/2017
08:30
 

Comincia la propria carriera nel 1987 partecipando per due edizioni al Festival della Valle D'Itria a Martina Franca, sua città natale. Pochi anni dopo inizia gli studi universitari a Torino e nel contempo intraprende anche una carriera da modello che lo porta a calcare le passerelle dei più grandi stilisti di Milano, Parigi e New York. Beppe Convertini debutta anche al cinema e in tv. Ad oggi, è conosciuto soprattutto per essere attore e conduttore e, recentemente, anche speaker radiofonico nei programmi di Radio2 ‘Brave ragazze’ e ‘Che ci faccio qui’. Ma un'altra sua grande passione è il viaggio. In particolare se con destinazione mare e una borsa piena di libri.

Pubblicità

A proposito di musica...Come pensi che questa possa fondersi col viaggio?
Beh, credo che la musica sia sempre molto legata alla nostra bella Italia e sappia anche unire il mondo. Non possiamo nanche negare come talvolta la si accomuni bene anche ad alcuni piatti tipici del territorio, o ad usi e costumi all'italiana… Insomma, diciamo sia una bella compagna di viaggio e sotto tutti i punti di vista.

Mi dicevi poco fa di essere un tipo da mare…
Proprio così. Io adoro viaggiare, ma ammetto che se potessi scegliere, opterei sempre per una vacanza in un luogo d'acqua. Che poi sia mare o lago poco importa. Forse in questo posso addirittura considerarmi "tedesco": se vedo l'acqua almeno un tuffo lo devo fare.

Ma un "luogo di mare" preferito ce l'hai?
Sicuramente la mia Puglia, anche se devo ammettere che mi sento a casa in tutta Italia. Adoro partire anche per conoscere le attività locali di ogni territorio, e accomuno sempre il viaggio ad una scoperta gastronomica e culturale. Però la Puglia ha quel non so che capace di riconquistarmi più di ogni altro posto.

Se dovessi stilare una classifica?
Secondo posto Sicilia, terzo Calabria parimerito con le Cinque Terre.

Quindi, nella tua valigia non manca mai il costume da bagno?
Non solo. Anche un buon libro, e talvolta più di uno. Leggere mi piace moltissimo e, se vogliamo, anche quella è una forma di viaggio. Non credi?

Quale consiglio daresti a chi sta pianificando il suo prossimo viaggio?
Di non sottovalutare mai il nostro Paese. Spesso si pensa che all'estero tutto sia più bello. Io non credo. L'Italia è un diamante tutto da scoprire. Visitate il nostro Paese e lasciatevene innamorare.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook