Aeroporti del Nord Est: su Save arrivano i fondi stranieri e un’Opa

04/04/2017
10:28
 

Con un’offerta da 1,16 miliardi la Save, la società di gestione dell’aeroporto Marco Polo di Venezia, si appresta a uscire da Piazza Affari. Secondo quanto riporta La Repubblica, infatti, il controllo della società sta per passare di mano: Enrico Marchi ha raggiunto un'intesa per liquidare il suo storico socio Andrea de Vido da Finint, società a cui fa capo il 60% circa di Save.

Pubblicità

Al posto di de Vido Marchi ha chiamato i fondi infrastrutturali  gestiti da Deutsche Asset Management e Infravia per la cessione a una nuova società, a cui parteciperà lo stesso Marchi, della quota di controllo in Save.

Al termine del riassetto è previsto il lancio di un'Opa a 21 euro per azione, che riguarderà il 40% del capitale residuo, la metà del quale dallo scorso autunno è in mano ad Atlantia.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook