World Economic Forum: l’Italia in 8° posizione, frenata da burocrazia e tasse

06/04/2017
12:44
 

Italia nella parte bassa delle top ten delle migliori economie del turismo: la Penisola si posiziona all’8° posto nella graduatoria del World Economic Forum, Travel & Tourism Competitiveness Report.

Pubblicità

Il dato conferma la posizione del 2015, e vede davanti a sé la Spagna, prima in classificia, seguita da Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti e Australia. Alle spalle del BelPaese Canada e Svizzera.

Se nelle graduatorie parziali l’Italia si piazza 5° per patrimonio culturale e business travel, preceduta da Cina, Spagna, Francia e Giappone, e non sfigura neppure per le infrastrutture, nota dolente del Paese, per le quali è all’11° posto, i problemi arrivano quando si parla di priorità che il Governo dà al comparto, di burocrazia e di tasse che fanno alzare i prezzi.

Malgrado l’impegno del ministro Franceschini, infatti, in tema di ‘prioritization’ del comparto la Penisola si piazza al 75° posto, mentre per quanto riguarda la burocrazia frana al 121 posto su 136 e per le tasse e la competitività di prezzo è al 124° posto.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook