La Liguria cerca il mercato russo: i piani per incrementare gli arrivi

13/04/2017
17:02
 

Promozione in loco e nuovi collegamenti. È su queste mosse che si basa la strategia dell’agenzia InLiguria per riportare a far crescere i flussi turistici dalla Russia nella regione.

Pubblicità

"Il mercato russo dà importanti segnali di ripresa sui quali abbiamo deciso di investire. Dalle regioni di Mosca e San Pietroburgo proviene più del 60% dei turisti russi" spiega Carlo Fidanza, commissario InLiguria. Per questo motivo l’agenzia regionale si è recata nei giorni scorsi nel Paese per incontrare 80 tour operator e giornalisti locali e promuovere l’offerta turistica ed enogastronomica del territorio.

Illustrati anche il nuovo collegamento che sarà attivato il 28 aprile da S7, che collegherà l’aeroporto di Genova al Domodedovo.

"Il collegamento rappresenta un’opportunità di crescita per il turismo incoming. Siamo convinti – spiega il presidente dell’aeroporto di Genova, Marco Arato - che l’interesse per la Liguria da parte del mercato russo giustifichi l’estensione del volo Genova-Mosca anche nella stagione invernale: per questo stiamo lavorando in stretta collaborazione con l’Agenzia InLiguria per stimolare gli operatori turistici liguri affinché promuovano prodotti per la stagione ‘winter’ da commercializzare nella Federazione Russa, anche grazie al supporto del vettore aereo”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook