L’hotel di Brighton per essere come Alice in Wonderland

20/04/2017
21:00
 

C’è una casa che rende viva e vera la storia di Alice in Wonderland. Neppure a dirlo, la casa, che è un hotel, si trova a Brighton, dove Lewis Carrol, l’autore del libro, passava l’estate e dove rimase così affascinato dal tunnel che collegava i giardini di Lewes Crescent con la spiaggia da inserire un tunnel simile nel suo libro.

Pubblicità

Così a Brighton è nato un hotel che permette di vivere la storia di Alice in prima persona: si chiama Wonderland House, ha cinque piani e solo 6 camere da letto, ognuna tematizzata con una particolare suggestione derivante dai libri di Carrol. Si va dalla camera di Alice a quella della Regina di Cuori, e così via, tutte curate nei minimi dettaglia con qualche particolare che strizza l’occhio agli stravaganti personaggi del paese delle Meraviglie.

Un vero trionfo è la sala da pranzo, che ripropone il tavolo del tè del Cappellaio Matto: tazze e teiere a profusione, la grande poltrona del Cappellaio a capo tavola e poltrone a forma di tazza tutt’intorno.

Accanto alla Wonderland House, la proprietà propone anche, sempre a Brighton, il Looking Glass Cottage, sempre tematizzato seguendo le linee guida della storia di Alice.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook