Borgo del Cabreo nel Chianti, il debutto della famiglia Folonari nell'ospitalità

28/04/2017
16:52
 

Undici camere, di cui 4 suite; quattro salotti dedicati a relax e convivialità; una sala colazioni, piscina esterna riscaldata e una palestra.

Pubblicità

Sono questi gli ingredienti che segnano il debutto della famiglia Folonari nel circuito dell’ospitalità grazie al restyling del Borgo del Cabreo di Greve in Chianti, la prima proprietà all’interno delle tenute della tenuta acquistata negli anni ’60 da Ambrogio Folonari.

Il complesso è stato trasformato in un relais di charme dove i clienti potranno vivere il territorio e, ovviamente, degustare i prodotti del brand. “Il Borgo del Cabreo è interamente opera di artigiani fiorentini, sia nelle parti strutturali che nei particolari d’arredo – ha dichiarato Giovanna Folonari che, insieme alla figlia Francesca, è l’anima di questa rinascita –. Insieme all’architetto Benedetta Mori dello studio Mori Associati Architettura di Greve in Chianti, abbiamo scelto di impiegare esclusivamente maestranze locali, eredi della grande tradizione fiorentina delle arti e dei mestieri. Intendiamo dare valore al territorio, il borgo è quindi rinato a nuova vita in perfetta armonia con l’ambiente circostante e nel rispetto degli spazi e dei colori originali”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook