Ryanair nel mirino per i contratti di lavoro: sette fondi pensione vendono le azioni del vettore

09/05/2017
09:54
Leggi anche: Ryanair

I dubbi sulle controverse giudiziarie riguardo ai contratti di lavoro fatti firmare dal vettore hanno spinto sette grandi fondi pensione europei, che gestiscono in tutto 300 miliardi, a vendere le azioni Ryanair.

Pubblicità

Tra di loro, come riporta il Financial Times, ci sarebbero Atp, il più grande fondo danese, e la svedese Folksam. A focalizzarsi sulla questione dei contratti, aggiunge repubblica.it, anche i britannici Baile Gifford ed Hermers Eos. “Pronta la reazione di Michael O’Leary (nella foto): “Sono degli idioti e disinformati - ha detto senza mezzi termini il patron del vettore -. Noi non abbiamo nessuna vertenza con i dipendenti. Anzi. Abbiamo ottime relazioni. Se non vogliono investire in Ryanair sono francamente problemi loro. Il titolo ha guadagnato il 10% da inizio anno".

Leggi anche: Ryanair

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook