Servizi e accoglienza premiano la Versilia, i dati della ricerca UniCredit

09/05/2017
15:50
Leggi anche: versilia

La Versilia mantiene alto il grado di soddisfazione degli ospiti, anche se il sentiment è maggiormente positivo per le strutture extralberghiere rispetto agli hotel. Questo uno dei dati salienti emersi dalla ricerca ‘Reputazione digitale delle strutture ricettive della Versilia’, curata da UniCredit nell’ambito del proprio progetto UniCredit4Tourism.

Pubblicità

Il lavoro, presentato da Mario Romanelli – strategy manager travel appeal -, è frutto di un’analisi delle recensioni pubblicate su 10 social network tra i quali Booking.com, TripAdvisor e Facebook, recensioni che hanno avuto come oggetto 362 strutture ricettive del territorio appartenenti a sette comuni. Ebbene: l’indice di soddisfazione al 31 dicembre 2016 si è attestato all’82,9% di sentiment positivo, risultato incoraggiante se confrontato con l’82,3% della Toscana e l’83,4 del totale Italia.

L'eccellenza degli stabilimenti balneari
Il comparto extralberghiero ha riportato un sentimento migliore rispetto all’alberghiero, con un indice dell’87%, soprattutto grazie alla percezione delle camere, dei costi e della ristorazione.  

Se, poi, si esaminano i singoli servizi, sono gli stabilimenti balneari a registrare la performance migliore, con un indice dell’87,% soprattutto per l’accoglienza, i servizi e l’estetica.

“I dati presentati - commenta Massimo Vivoli, presidente di Confesercenti Italia - sono incoraggianti anche in relazione alle recenti ricerche, che danno il turismo toscano in crescita ancora fino al 2030 con un margine di incremento che va dal 5 al 7%. La Versilia può sfruttare pienamente questo trend positivo raggiungendo una crescita economica complessiva proprio grazie agli investimenti sul turismo. Agli sforzi degli operatori si deve, però, affiancare un impegno pubblico in termini di attenzione all’arredo urbano, ai servizi e alla sicurezza”.

Leggi anche: versilia

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook