Vairo su TrustForce: "Positivo il bilancio del roadtour"

di Sveva Faldella
11/05/2017
11:42
 

"Volevamo creare un'occasione per presentarci e per far sapere cosa facciamo anche perché abbiamo l'impressione che non sia ancora troppo chiaro per le adv". Gian Paolo Vairo, alla guida di TrustForce, spiega con queste parole l'intento del roadshow che, in 14 appuntamenti, si è spostato in tutta Italia per incontrare le agenzie di viaggi.

Pubblicità

Partito il 5 aprile da Vicenza l'evento si è concluso ieri a Milano. Un percorso che, in poco meno di un mese, ha toccato Vicenza, Treviso, Firenze, Bologna, Rimini, Ascoli Piceno, Torino, Genova, Brescia, Roma, Napoli, Bari e Catania.

Quaranta agenzie per tappa
"Abbiamo incontrato una media di 40 agenzie di viaggi in ciascuna tappa" riporta Vairo. TrustForce è la prima società in outsourcing del mercato turistico italiano che supporta i brand partner nel presidio delle 8.650 agenzie di viaggi.

"Complessivamente, alla fine di questo roadtour, posso dire che il riscontro da parte degli agenti è stato buono - commenta Vairo -. È vero, è una stagione ricca di impegni per gli addetti ai lavori di questo settore, ma è importante capire che è in momenti come questi del roadtour che le agenzie hanno la possibilità, in una singola occasione, di entrare in contatto con diverse realtà e affrontare molteplici argomenti risparmiando tempo ed energie. Le persone che ora lavorano nella forza vendite di TrustForce sono sedici".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook