Astoi al Business Forum Italia-Thailandia: "Strumento forte per nuove opportunità"

29/05/2017
17:30

Anche il turismo è stato protagonista del Business Forum Italia-Thailandia di Milano. In rappresentanza del settore è stato invitato come interlocutore italiano Nardo Filippetti, presidente Astoi Confindustria Viaggi (nella foto), che nel suo intervento ha ripercorso la crescita del turismo outgoing verso la Thailandia.

Pubblicità

Secondo i dati ufficiali dell’Ente Nazionale del Turismo Thailandese, nel 2016 si sono recati in Thailandia 265mila italiani, pari al 7,9% in più rispetto all’anno precedente, segnando l’ottavo anno consecutivo di crescita. Per gli italiani la Thailandia è la seconda destinazione leisure lungo raggio dopo gli Stati Uniti.  

“Il Business Forum Italia-Thailandia - commenta Filippetti - rappresenta un importante strumento bilaterale per rafforzare ulteriormente gli scambi commerciali e creare investimenti e nuove opportunità di business”.

Le opportunità per l'incoming
Su fronte incoming, invece, secondo il Department of Tourism i tailandesi che si sono recati all’estero nel 2015 sono stati circa 6,8 milioni e l’Italia è al quarto posto nelle mete europee preferite da questi turisti, anche se generalmente abbinata ad altri Paesi, tramite tour organizzati.  

I numeri dei turisti thailandesi in Italia non sono ancora altissimi ma di grande qualità soprattutto in termini di spesa: motivazione del viaggio, accanto alla cultura, è infatti lo shopping di alto livello e l’enogastronomia, in particolare il vino.

Fra i rappresentanti italiani al Forum Eni, Snam, Ducati, Ferrero, Generali, Leonardo, Pirelli e Unicredit.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook