Isole Cook, una destinazione che crea repeaters

16/06/2017
19:30
 

Quasi tutti i visitatori che viaggiano verso le isole Cook si dicono più che soddisfatti della loro visita e il 27% dei turisti è già alla seconda o terza vacanza nella cosiddetta Polinesia Neozelandese.

Pubblicità

Lo rivela un’indagine condotta dall'Istituto turistico di ricerca della Nuova Zelanda e dalla University of technology di Auckland, che ha sondato i turisti presenti alle Cook. Dopo un 2016 positivo, la crescita della Polinesia neozelandese continua anche nel 2017, con una durata media del soggiorno su Rarotonga, l’isola principale, di quasi 9 notti. Il 21% dei visitatori ha raccontato di aver prolungato il soggiorno per visitare anche Aitutaki.  

“Il turismo rimane la spina dorsale dell'economia delle isole Cook, contribuendo a oltre il 60% del suo prodotto interno lordo – dice Nick Costantini, general manager Southern Europe per Cook Islands Tourism Corporation –: negli ultimi anni, la spesa dei visitatori sulle isole è cresciuta, contribuendo sempre maggiormente all'economia locale, con una media di spesa di 2.195 dollari a turista”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook