Realtà virtuale e viaggi
Se l’agenzia diventa
ipertecnologica

10/07/2017
08:01
Leggi anche: thomson

È il Regno Unito il primo Paese ad ospitare un nuovo concept di agenzia, che punta a ‘rendere l’esperienza delle vacanze viva per i clienti all’interno del punto vendita’. È questa l’idea da cui è partito Thomson, che ha aperto in un centro commerciale nel Nord della Gran Bretagna la sua prima agenzia ipertecnolgica, un negozio di ultima generazione.

Pubblicità

Realtà virtuale, mappe interattive, postazioni self service, megascreen e una serie di schermi touch per prenotare il proprio appuntamento per parlare con uno dei professionisti di viaggio presenti in agenzia.

Lo store del futuro, secondo Thomson, si articola in un open space nel quale il cliente viene accolto e accompagnato ad uno dei touch screen, attraverso i quali può fissare l’appuntamento: fatto questo passaggio, può curiosare sulle mappe virtuali nell’attesa oppure continuare a fare shopping fino all’ora fissata.

A disposizione dei clienti saranno allora professionisti del settore che dispongono, fra l’altro di visori virtuali con i quali permettono ai turisti di sperimentare l’esperienza, ad esempio, di una crociera o di un viaggio in Premium class sul 787 Dreamliners.

Accanto a questo, sono a disposizione aree self service, dove stampare carte d’imbarco e documenti di viaggio e un bancomat che permette di ritirare direttamente in loco denaro nelle diverse divise, ossia sterline, euro o dollari, a seconda di dove il viaggiatore sta per andare in vacanza.

Leggi anche: thomson

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook