Il caso Volonline: quando il t.o. insegna alle agenzie a disintermediare

12/10/2017
15:03
 

Essere consapevoli delle responsabilità, conoscere la destinazione, evitare le bucce di banana. Sono queste le tre regole d'oro che le agenzie di viaggi devono osservare quando fanno disintermediazione secondo Luigi Deli, a.d. di Volonline.

Pubblicità

Il numero uno del tour operator ha presentato nel primo evento della nuova edizione di TTG Incontri la strategia migliore per l'organizzazione diretta dei viaggi da parte della distribuzione. Ma perché un t.o. 'insegna' alle adv a disintermediare? "Noi siamo dei consulenti, siamo vicini all'agenzia per potare redditività", spiega l'a.d., aggiungendo che in alcuni casi il t.o. è costretto a intervenire per riproteggere il cliente finale.

"Il tema della consapevolezza è fondamentale. Le agenzie devono disintermediare, ma devono imparare a farlo meglio", conclude Deli. Che avverte sugli errori più comuni: la mancata conoscenza della propria RC, l'impatto che il rischio può avere sull'agenzia e un utilizzo disinibito delle banche letto. A. P.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook