Scalapay esporta nel travel la sua formula ‘Buy Now, Pay Later’

20/07/2021
08:47
 

Compra ora, paga dopo”. È questa la formula innovativa alla base del sistema di pagamento ideato da Scalapay, la start up italiana che consente ai clienti di dilazionare il pagamento di beni e servizi in tre rate senza interessi.

Pubblicità

L’azienda, che opera ad oggi prevalentemente per “acquisti piacevoli”, dalla moda alla cosmetica, dai prodotti per la casa, per i bambini e gli sport, ha deciso di applicare la sua formula anche al settore travel.

I risultati del sondaggio
Da un sondaggio condotto presso la propria community di utenti composta da centinaia di migliaia di persone è emerso infatti che gli intervistati sarebbero disponibili ad acquistare trasporti, alloggi, pacchetti, ma anche esperienze come terme, parchi di divertimento, ingressi a musei e attività sportive. Il 96,1% viaggerebbe più spesso se potesse dilazionare il pagamento, il 99,5% gradirebbe pagare in tre rate senza interessi e nel caso l’87,6% si concederebbe opzioni premium, come sistemazioni in camere superior.

“La ragione che ci ha spinti a voler investire nel settore del travel – spiega Simone Mancini, ceo Scalapay (nella foto) - è molto semplice: i prodotti e i servizi offerti da questo comparto sono, infatti, tra i più richiesti dalla nostra community, quelli considerati, per così dire, tra i più piacevoli in assoluto”.

I tre obiettivi della startup
“Ci muoviamo nel settore travel con tre obiettivi ben chiari – aggiunge Matteo Ciccalè, Sales Director Scalapay e nome noto nel mondo travel grazie alle sue esperienze in Booking, Amadeus e Starwood -. Il primo è aumentare la conoscenza presso la travel industry del trend di consumo 'Buy Now, Pay Later'. Inizieremo contestualmente a collaborare con qualificati partner del settore con focus iniziale sulla vendita online e progressivamente anche off-line nei vari segmenti: alberghiero/extra-alberghiero, tour operator e aggregatori, trasporti, agenzie viaggio con vendita online, musei, parchi, terme e attività. Vogliamo inoltre posizionarci come marketing engine per i nostri futuri partner del travel nel bacino Millennials & Generazione Z ma non solo, come sistema di pagamento innovativo e come esperti di commerce”.

Scalapay sta crescendo molto velocemente in Italia e in Europa e intende raggiungere entro la fine dell’anno i 250/300 collaboratori dai 120 attuali. Già operativa nel nostro Paese, in Francia e in Germania, la startup - il cui ufficio stampa in Italia è curato da Ferdeghini Comunicazione - entro quest’anno sarà presente in tutto il Vecchio Continente.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook