Sulla cresta dell'onda

31/03/2016
12:08
Potrebbe essere Cuba la sorpresa dell'anno, con l'ingresso in campo di big player
Leggi anche: Crociere

La curva di crescita del settore crocieristico non sembra volere subire rallentamenti e anche per il 2016 in Italia il comparto dovrebbe attraversare un altro anno positivo.

Secondo le ultime previsioni elaborate da Risposte Turismo, infatti, il numero dei passeggeri dovrebbe vedere un incremento del 2,7 per cento, dato che sale al 3,7 se si prendono in considerazione le toccate nave. Questo significa che il numero dei crocieristi in Italia dovrebbe raggiungere quota 11,4 milioni, con Civitavecchia che si conferma primo posto con 1,4 milioni di pax, seguito a ruota da Venezia, 1,36.

Proprio quest’ultimo scalo rimane al centro dell’attenzione e del dibattito per la questione delle grandi navi in Laguna. Il tema si trascina ormai da lungo tempo e le associazioni chiedono interventi urgenti e definitivi per evitare il rischio che le compagnie avviino un disimpegno che potrebbe avere ripercussioni negative anche sul resto dell’Adriatico.  

Spostandoci invece dall’altra parte dell’Atlantico, protagonista assoluta delle attenzioni da parte dei principali player del comparto è Cuba, sempre più oggetto del desiderio dell’industria turistica. L’Isla Grande sembra essere destinata a entrare negli itinerari dei big dell’industria crocieristica, dopo il debutto di Msc, che il prossimo anno raddoppierà l’impegno con una seconda nave posizionata sull’isola. Forte interesse è stato manifestato anche da Rccl, mentre un discorso a parte riguarda Costa che, per operare nell’area, deve attendere le necessarie autorizzazioni del Governo americano in quanto appartenente al Gruppo Carnival.

Intanto, a livello di commercializzazione, arriva un supporto alla distribuzione da parte di Clia Europe, che ha indicato cinque semplici asset su cui puntare per vendere meglio il prodotto, individuando i 5 buoni motivi per cui i clienti dovrebbero andare in crociera. Si va dall’elemento della vacanza per tutti, con tipologie di itinerari e prodotti che si possono adattare a tutti i target, al rapporto qualità prezzo che consente di rivolgersi a tutti i tipi di portafogli.

Completano il quadro l’ampia gamma di intrattenimenti a bordo, la possibilità di raggiungere numerose destinazioni con un solo itinerario e l’incremento esponenziale delle esperienze che i clienti possono sperimentare.

Leggi anche: Crociere

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook