Il debutto estivo di Marevero

di Domenico Palladino
10/05/2010
07:28
 

Sarà un'estate all'insegna della novità quella firmata per la prima volta da Marevero per il 2010, anche se delle 18 strutture presenti nel catalogo club del t.o. alcune sono già conosciute alla clientela del Belpaese. Per altre invece il debutto nel mercato italiano è assoluto. È il caso dell'Iberostar Boavista a Capo Verde, dell'Iberostar Dominicana a Punta Cana, nella Repubblica Dominicana, e dell'Iberostar Paraiso del Mar, in Messico. New entry di quest'anno anche l'Holiday Beach Resort, a Marsa Alam, sul Mar Rosso, e l'Iberostar Bellis a Belek, in Turchia.

 

Un'offerta a quattro e cinque stelle che guarda al turista internazionale e a varie tipologie di clientela, dalla famiglia, ai single, alle coppie. "A tutto ciò - afferma Renato Scaffidi, direttore generale di Marevero - dobbiamo sommare il valore aggiunto rappresentato dal nostro socio di riferimento, Iberostar, in grado di garantire a Marevero quella tranquillità operativa ed affidabilità nelle adv, veri plus da giocarsi attualmente sul mercato e garanzia di successo".

Carte che il t.o. intende giocarsi nella conquista delle quote di mercato lasciate libere da operatori che la crisi recente del settore ha messo fuori gioco. "Si sono creati dei vuoti - prosegue Scaffidi - ed è naturale tentare di riempirli. Al momento stiamo avendo un ottimo riscontro per le prenotazioni in Mar Rosso, Baleari, Tunisia e Grecia".

 

Prenotazioni che possono contare sulle promozioni legate all'advance booking e alla gratuità per i bambini, cui si aggiunge l'introduzione di alcune nuove formule, la Elite, la Top e il Quality Kit, che prevedono servizi aggiuntivi come il car valet, la saletta vip e il fast track in aeroporto, agevolazioni di pagamento e alcuni servizi extra in hotel. "Queste formule - conclude Scaffidi - sono pensate proprio per dare valore aggiunto ai nostri pacchetti nei confronti del cliente e, per il momento, il riscontro è molto positivo".

All'interno della prenotazione anticipata, inoltre, il t.o. ha studiato per i propri clienti il 'prezzo dinamico', che prevede 4 fasce di prezzo differenti. Si parte dalla quota Shock fino a quella Base, tra le quali se ne inseriscono due intermedie che variano in funzione delle vendite e dell'avvicinarsi della data di partenza.


Ultimo aggiornamento: 10/05/2010


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook