Un patrimonio intatto per le adv

di Valeria Di Rosa
12/09/2011
12:19
 

L'analisi di mercato di TTG Italia, riprendendo i dati del sondaggio realizzato da TTG nel mesi di aprile di quest'anno, evidenzia come il valore dl segmento per le agenzie di viaggi sia in crescita.

I viaggi di nozze, insomma, continuano a rimanere uno dei punti di forza per il business della distribuzione italiana. Addirittura, secondo i dati, sembra ci sia stata una dinamica di spostamento verso l'alto del peso del segmento sul fatturato delle agenzie di viaggi da un anno all'altro.

 

Se il 40 per cento delle adv stima che il giro d'affari collegato al segmento rappresenti meno del 40 per cento del fatturato totale del suo punto vendita, per oltre il 43 per cento la tendenza è in crescita. Il peso del segmento sul fatturato, infatti, oscilla fra il 20 e il 30 per cento, per superare, per 17 dettaglianti su cento, il 30 per cento del proprio turnover. Una media decisamente alta, che sottolinea l'incidenza degli honeymooner sul business aziendale.

 

A caccia di margini

 

Per le agenzie, la luna di miele è decisamente appetibile, perché si configura come un prodotto con un valore medio a pratica alto: un dato che permette ai dettaglianti di realizzare margini interessanti e spesso di far quadrare i conti a fine anno. Per il 73 per cento degli agenti, infatti, il valore medio della pratica si attesta fra i 5 e i 10mila euro, mentre la fascia upper level, oltre i 10mila euro di investimento, resta appannaggio di una ristretta cerchia di agenzie di viaggi, con un 2 per cento di risposte.

 

Rispetto ai dati del 2010 si evidenzia un calo quasi impercettibile, un 2 per cento, sulla fascia più alta della clientela, mentre il sondaggio TTG ha mostrato uno slittamento della domanda verso un livello di spesa più contenuto. Per un quarto delle agenzie che hanno risposto, infatti, il valore medio di un viaggio di nozze si attesta sotto i 5mila euro.

 

E proprio per questo le adv hanno iniziato a elaborare soluzioni anche per chi ha budget ridotti: tornano quindi di piena attualità il Mediterraneo, le capitali europee, a volte la stessa Italia, soprattutto in versione balneare.

 

Pubblicato il 12/09/2011


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook