Whatsup

Roberto Gentile,
blogger, editore, esperto di retail turistico, community-manager, head-hunter

Perché Ryanair (nonostante tutto) è molto meglio di Wind Jet

08/10/2012
12:47
Leggi anche: Ryanair, michael O'Leary

Michael O’Leary è antipatico a gran parte degli agenti di viaggi. Supponente, arrogante, dà l’impressione di saperla sempre più lunga di tutti.

Però è geniale, e ha fatto di Ryanair la compagnia aerea a più alto tasso di sviluppo e con i margini più alti di tutte (come racconta brillantemente The Matador). In un comparto squassato prima dall’11 settembre, poi dalla crisi economica, i 300 aerei (300!) della compagnia irlandese viaggiano sempre pieni e vanno (vedi il caso Verona) dove li porta il denaro.

Agli agenti e/o ai loro clienti dà fastidio pesare il trolley a casa, prima di chiuderlo, per non doverlo imbarcare?! Non sopportano le lunghe code al gate, per salire a bordo e piazzare la valigia nell’ambita cappelliera?! Guardano con sufficienza il personale di bordo che, anziché servire pasti gratuiti, vende gratta & vinci, sigarette senza fumo, biglietti dei pullman?!

Certo, belli i tempi quando le hostess Alitalia erano vestite dalle Sorelle Fontana e sembravano tutte modelle... Quando t’imbarcavi a digiuno, su un Roma - Londra, tanto ti saresti rimpinzato con il pasto servito in piatti di ceramica e con posate in metallo... Quando a Parigi svaligiavi le Galeries Lafayette, compravi pure una valigia a quattro ante e la imbarcavi con nonchalance assieme alle tue...

Tempi finiti, visto che Pan Am, Twa, Sabena, Swiss Air e qualche altra decina di compagnie sono sparite, sotterrate dai debiti. Visto che Alitalia l’abbiamo finanziata noi cittadini per decenni, e anche la nuova proprietà fa fatica a starci dentro. Veramente qualcuno (dipendenti e fornitori a parte) ha necessità che Wind Jet, sotterrata anch’essa dai debiti, sfogli la margherita del “volo, non volo?” di MyAir memoria?!

Lunga vita a Ryanair e a quell’antipatico di O’Leary che, beato lui, ha insegnato a tutti come si riempiono i voli. E va dove lo porta il denaro.

Leggi anche: Ryanair, michael O'Leary

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori