Whatsup

Roberto Gentile,
blogger, editore, esperto di retail turistico, community-manager, head-hunter

L’Italia sparisce dai cataloghi dei t.o. Per sempre?

19/11/2012
14:10
Leggi anche: Mare Italia

Vabbè, c’è la crisi, lo sappiamo. Vabbè, la gente ha meno soldi e quindi anziché andare in vacanza riapre le seconde case. Vabbè, quest’estate l’Egitto e la Tunisia hanno ripreso quota e la Spagna è andata bene. Ma perché l’Italia non si vende più? Perché operatori storici come Polycastrum Viaggi o Bini hanno gettato la spugna? E perché altri (tipo Aviomar, come dichiara la proprietà con insolita - nel settore - sincerità) continuano a perdere colpi?

Semplice, perché c’è il web. Perché il cliente si è fatto furbo e sa che trova di tutto/di più su Booking.com o su Expedia o su Kayak, paga con carta di credito e il pacchetto se lo assembla da solo. Perché i t.o. ci hanno campato per anni, su quote base minime, che poi venivano adeguatamente rimpolpate da tasse d’iscrizione, tessera club, supplemento alta stagione / camera con vista / pupo al miniclub, ma soprattutto dal mai abbastanza odiato e deprecato supplemento carburante. Che gioia per gli agenti (altro che gli sgravi fiscali...) se facesse la fine del fax: vecchio, inutile, superato.

Di carburante soffrono anche le compagnie charter, e poi chi oserà più lanciare una catena su Catania o Cagliari, la prossima estate?! Un po’ il flop di Windjet, un po’ la disponibilità di voli low cost, anche la Sicilia e la Sardegna subiranno il destino delle capitali europee. Prima si stanzia il budget (100 euro sono spesso sufficienti), poi si cerca il volo, dopo - con calma - si trova l’hotel. Anzi, si aspetta proprio l’ultimo giorno, così su Booking.com si approfitta dell’Offerta Intelligente (!) e si paga ancora meno. È implicito che se tu cliente l’hotel l’hai prenotato un mese prima, magari su un catalogo, tanto intelligente non sei.

Conclusione, a chi stamperà cataloghi Mare Italia, nell’estate 2013, dovrebbe essere dato un contributo del Fai, come bene minacciato dall’estinzione. E destinato a fare la fine del fax.

Leggi anche: Mare Italia

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori