Whatsup

Roberto Gentile,
blogger, editore, esperto di retail turistico, community-manager, head-hunter

Chi vende meglio viaggi in agenzia? Uomini o donne?

08/07/2013
16:21
Leggi anche: agenzie di viaggi

La domanda non è oziosa. Per vendere viaggi e vacanze, nelle nostre agenzie, è meglio essere uomini o donne? La questione tocca due categorie: i titolari che devono scegliere chi mettere al banco del proprio punto vendita (e magari ne hanno più d’uno). Gli imprenditori che aprono un’agenzia e devono scegliersi il socio (o la socia) giusti.

Frequento agenzie da 35 anni e credo di aver conosciuto un migliaio di addetti alle vendite, dal 1970 a oggi, di tutte le età, di tutte le culture, residenti da Merano a Lampedusa. Quindi un’idea me la sono fatta: personale e opinabile, ma tant’è.

Le ragazze sono più brave a vendere viaggi di nozze e vacanze per famiglie con bambini. Sarà perché ci sono passate (o ci passeranno) anche loro, ma sulla scelta dell’hotel dove trascorrere la prima notte del viaggio di nozze o il villaggio dove fare in modo che i bimbi siano contenti - e i genitori pure - non le batte nessuno. “D’accordo, vi faccio assegnare la suite vista mare, la prima cena servita in camera al lume di candela e i fuochi d’artificio...”. Quale futura sposa non piange per l’emozione, nell’ascoltare una promessa del genere?!

I ragazzi sono più bravi a vendere tour e circuiti, soprattutto se complicati. Patagonia, Tibet, Nuova Zelanda + Australia, roba del genere. “Guardi, lo so che il catalogo dice che una Suzuki Vitara va bene, per attraversare l’Islanda. Ma non si fidi, io ho fatto 500 km su piste non battute, con un Toyota Land Cruiser, e non c’è gara”. Gli Indiana Jones che albergano nei nostri clienti si vedono già attrezzati come Harrison Ford, pancetta esclusa.

I viaggi online? I ragazzi, sono tendenzialmente più smanettoni. Uno short-break in Europa? Le ragazze, Praga o Budapest devono essere lette con sensibilità femminile. Vacanza sportiva? I ragazzi, soprattutto se quello sport (bici, tennis, wind-surf, kite) lo fanno pure. Itinerario eno-gastronomico? Le ragazze, perché alle inevitabili pantagrueliche mangiate fanno seguire un “la mattina, però, potete fare una sauna dimagrante all’olio di cobalto, immancabile...”.

Su crociere e viaggi di gruppo, come su vacanze studio e i (tanto alla moda) box ho le idee meno chiare.

Leggo che Value Holding ha rilevato le agenzie Liberi Tutti e circa 40 dipendenti; mi piacerebbe sapere se i nuovi capi terranno conto del fatto di avere più uomini o più donne.  

Leggi anche: agenzie di viaggi

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori