Whatsup

Roberto Gentile,
blogger, editore, esperto di retail turistico, community-manager, head-hunter

Ottobre, agenzia vuota? Niente di male, esci e vai a studiare

07/10/2013
16:13
Leggi anche: agenzie di viaggi

Ottobre è un brutto mese, per un agente di viaggi. S’incassano gli ultimi saldi, si cerca di far quadrare i conti, si buttano via i cataloghi estivi. Ma il peggio è che in agenzia non entra nessuno. Le giornate si accorciano, comincia a far freddo e – se butti l’occhio attraverso una vetrina, dopo le 16 – vedi un collega e il suo pc. Soli, entrambi.

Una volta avrei detto: “Beh, quale miglior momento per prendere il valigino, metter su il sorriso d’ordinanza e andare a caccia di aziende, cral, associazioni?!” Cercarsi i clienti, insomma, fuori dalle quattro mura dell’agenzia, perché se Maometto non va alla montagna...

Altri tempi. Ora, in attesa che l’Egitto (forse) riparta e la gente (forse) pensi alle vacanze invernali, qualcosa di utile da fare c’è. Studiare. Non sui libri, o sul web. Bisogna andare fuori e cercare i posti dove si può imparare qualcosa, qualcosa di utile e concreto che: a) allarghi la mente b) porti del business in agenzia.

Consiglio le fiere, di settore e non. A Roma c’è appena stato il Buy Lazio, a Milano gli Internet Days. A ottobre c’è il TTG Incontri a Rimini, a novembre la Borsa del Turismo Archeologico a Paestum e il World Travel Market a Londra, a dicembre lo Iab Interactive Advertising Bureau Forum a Milano.

Come si visita una fiera? Si prende il programma dei convegni, si spuntano con cura eventi e seminari, si stila un programma e poi – orologio al polso – si arriva puntuali, ci si siede comodi e si ascolta. Quelli bravi, prendono appunti. Quelli bravissimi, fanno domande. I fuoriclasse, le domande le fanno in inglese. Gli scarsi – e sono tanti – vanno a passeggio per gli stand, perdono tempo a salutare colleghi di vent’anni prima e fanno la fila per bersi un caffè. A sbafo.

So già le critiche che mi verranno rivolte: “Siamo solo due in agenzia, come si fa?” “Ehi, andare a Londra costa!” “Seeee, adesso mi tocca pure ascoltare un tipo che parla inglese...” e soprattutto “Ma il 18 ottobre c’è Roma-Napoli, non posso!”. Vabbè, buon caffè, allora.

Leggi anche: agenzie di viaggi

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori