Whatsup

Roberto Gentile,
blogger, editore, esperto di retail turistico, community-manager, head-hunter

Gli italiani: fanno il ponte. Le agenzie di viaggi: echissene...

22/04/2014
14:01
 

Noi italiani amiamo i ponti: prendersi una settimana consumando solo due giorni di ferie, per Ognissanti o l’Immacolata, è una libidine largamente condivisa. Ma il ponte di fine aprile del 2014 è... tripla libidine. Con 7 giorni di ferie si poteva partire il 18 aprile e tornare il 4 maggio, due settimane intere. Pasqua, 25 aprile e 1 maggio, tutti in fila: e quando succede un’altra volta?!

E gli italiani in vacanza ci sono andati: 10 milioni, dicono in TV, hanno trascorso qualche giorno fuori casa. Mete esotiche? Spiagge caraibiche? Macché! C’è la crisi, la spending review e pure il fiscal compact (che non si sa cosa siano, ma i soldi di tasca ce li cavano sicuro), quindi via con Italo o il Frecciarossa a Roma o a Venezia, e un po’ di mare “che lo iodio fa bene ai bambini”.

Da agente di viaggi ho pensato: “Beh, ponte lungo, soldi pochi, scommetto che un sacco di colleghi si sono inventati qualche bella iniziativa per i propri clienti, già che siamo ancora in bassa stagione e l’estate - con quello che è successo a Sharm, pure - non è ancora partita”. Mi sono messo al PC e ho cominciato a scandagliare siti, Facebook e blog, certo che avrei trovato offerte, last-minute e last-ponte.

Poco o nulla, ho trovato. Del ponte più lungo della storia agli agenti di viaggi italiani importa poco più di zero. Ecco le prove. Ho scandagliato i siti e i social di dodici agenzie di viaggi, scelte con attenzione, alcune grandi (MOLTO famose...), altre piccole; alcune in grandi città, altre in provincia; alcune al nord, altre al centro, altre al sud. Il campione non è ampio, ma garantisco rappresentativo. Di queste dodici, solo tre (3! il 25%) avevamo in home page, sul sito o sul profilo FB, una proposta di vacanza con partenza a ridosso del ponte.

Faccio pure il nome delle benemerite agenzie, con le rispettive proposte: Agenzia per Amica di Napoli (Calabria), Amerigo Viaggi di Brescia (Italia ed Europa, un po’ di tutto), Blu Flamingo di Bologna (Istanbul e Turchia). Un bravo ai titolari, che meritano di essere citati per nome: rispettivamente Achille Lauro, GB Merigo ed Eugenio Felchero.

Tutti gli altri? Shame, shame, shame! direbbero gl’inglesi. Perché on line, al posto delle offerte di viaggio, ho trovato di tutto: crociere che salpano a ottobre; prenotazioni per il Capodanno 2015; villaggi che aprono a giugno, ma forse a luglio. E poi foto di gatti, ricette per cucinare il cous cous, bambini in braccia a mamme orgogliose, tramonti scattati sull’ultima nave visitata. Beh, alcuni colleghi fanno pure gli auguri di Buona Pasqua ai propri clienti. E fanno bene, perché il ponte - alla fine - l’hanno fatto loro...


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori