Astoi Tutte le notizie Pagina 11



07/02/2011
10:29

I tour operator criticano il ministro Brambilla

di Lino vuotto
L'istituzione del servizio 'Vacanze sicure' di Easy Italy da parte del Ministero del Turismo ha scatenato una dura reazione da parte di Astoi. Il presidente Roberto Corbella ha infatti criticato aspramente l'iniziativa volta a fornire informazioni relative a Paesi a rischio emergenza tramite un call center dedicato, in quanto si tratterebbe di un servizio già svolto dal Ministero degli Esteri. "L'iniziativa ci stupisce vieppiù - evidenzia Corbella - perché proviene da un Dipartimento che finora ha assolutamente sottovalutato e ignorato le conseguenze derivanti dalle emergenze, sia per i nostri connazionali, che per tutti gli operatori del settore". Costi per 110 milioni di euroIl presidente Astoi ricorda che negli ultimi anni i tour operator hanno sostenuto un costo per assistenza e rimpatrio dei turisti pari a 110 milioni di euro e, per il caso dell'Egitto, in totale sono stati riportati in Italia 8mila turisti nella sola ultima settimana. "Ci meravigliamo altresì - prosegue Corbella - delle ulteriori dichiarazioni del ministro circa un intervento del Governo che avrebbe garantito il rimpatrio di migliaia di turisti italiani dall'Egitto". Accuse sulla gestione del fondo di garanziaL'attenzione viene poi posta sul Fondo di Garanzia, alimentato dagli operatori "ma assolutamente incapiente - si scaglia il presidente Astoi -; e nessuno sa, nonostante le ripetute richieste, come venga gestito. Siamo stanchi - conclude Corbella - di fare fronte a tutto, senza alcun tipo di aiuto e di ascoltare, per di più, inutili dichiarazioni"
31/01/2011
10:43

CRISI IN EGITTO: LA DIRETTA DI TTG

di Lino vuotto
Gli occhi del mondo del turismo sono tutti puntati sull'Egitto. I disordini che stanno interessando il Paese proseguono anche nella giornata odierna, nella quale è attesa una grande manifestazione di massa a Il Cairo. TTG Italia seguirà in diretta l'evolversi della situazione con tutte le informazioni in arrivo dal Paese e le iniziative dell'industria turistica. La Farnesina ha confermato anche per oggi il warning sulla destinazione, ricordando che è stato esteso il coprifuoco dalle ore 15 locali alle 8 del mattino. Nel weekend Federviaggio e Astoi hanno diramato delle note stampa in cui si ricorda che gli operativi sulle località turistiche del Mar Rosso proseguono per ora con regolarità, non rilevandosi problemi sull'area.LA DIRETTA16:54 Verso il rimpatrio i 70 turisti italiani bloccati al CairoSembra essersi sbloccata la situazione per il gruppo di 70 turisti italiani che da oltre 3 giorni era in attesa di potersi imbarcare su un volo Egyptair all'aeroporto del Cairo. Secondo quanto riferisce Repubblica.it, grazie all'intervento della Farnesina, i passeggeri sarebbero stati imbarcati in un volo della compagnie egiziana con direzione Roma.16:25 Le iniziative di AinetAttendere l'evoluzione della situazione e muoversi con cautela. Questa la posizione del presidente Ainet Franco Gattinoni in merito all'Egitto. "Come network - sottolinaea - ci stiamo muovendo con i t.o. per cercare soluzioni alternative e riprotezioni per i clienti. Giovedì avreno un incontro con Astoi. Ci auguriamo che la normalità venga ripristinata al più presto. Siamo comunque fiduciosi".15:30 La Farnesina invia gli sms agli italiani in EgittoAggiornamento continuo del sito Viaggiare sicuri e invio di sms più volte al giorno ai connazionali presenti in Egitto. Si muove anche su questo fronte l'impegno della Farnesina per assistere gli italiani in Egitto. Nei messaggi le indicazioni utili e le indicazioni con l'evoluzione della situazione nel Paese.14:45 Stop alle partenze fino al 6 febbraio per MareveroVerranno sospese fino al 6 febbraio prossimo le partenze per l'Egitto targate Marevero. Anche in questo caso il t.o. offrirà ai propri clienti la possibilità di scegliere una nuova data, una meta alternativa o un buono da utilizzare entro il 31 ottobre. Il t.o. informa inoltre che ulteriori decisioni verranno prese entro venerdì 4 febbraio.14:25 Alitalia istituisce una linea telefonica dedicataAlitalia ha attivato anche una linea telefonica dedicata per i clienti presenti in Egitto, che risponde al numero 00390665859451. Il numero si aggiunge a quello del call center, al quale il vettore invita comunque a rivolgersi prima di partire. La compagnia inoltre informa che sono sin qui stati effettuati tutti i voli previsti con gli A321 al posto dei più piccoli A320, modificando solamente gli orari per evitare le ore di coprifuoco.14:02 Best Tours: tre opzioni per i clienti dopo il blocco delle partenzePosticipare la data di partenza, cambiare la destinazione oppure ottenere un buono da utilizzare per partenze entro il 30 giugno. Queste le opzioni messe in campo da Best Tours per i propri clienti dopo il blocco delle partenze sull'Egitto fino al 7 febbraio. Le richieste, sottolinea il t.o., devono pervenire tramite le agenzie entro il 4 febbraio.13:40 Ancora italiani bloccati all'aeroporto del CairoCi sono ancora degli italiani presenti all'aeroporto del Cairo, che in queste ore è in una situazione di assoluto caos. I problemi maggiori, ha riferito il Ministero degli Esteri che sta assistendo i connazionali sul posto, si verificano con chi ha biglietti per i voli Egyptair, mentre Alitalia ha intensificato gli sforzi con l'utilizzo di aerei più capienti.13:24 Turchese: stop alle partenze fino al 14 febbraioTre settimane di stop per tutte le partenze verso l'Egitto. La decisione è stata presa da I Viaggi del Turchese dopo l'estensione dello sconsiglio della Farnesina. "Oggi e domani rientreranno i clienti come da schedule - dice il direttore commerciale Quirino Falessi - mentre non verranno effettate le partenze fino a tutto il 14 febbraio. Poi valuteremo la situazione".13:00 Farnesina: 7mila turisti italiani in EgittoSono circa 7mila gli italiani attualmente in Egitto come turisti. Il dato è stato reso noto poco fa dalla Farnesina nel corso di una conferenza stampa indetta per fare il punto sulla situazione in Egitto. Il Ministero degli Interni ha anche evidenziato che circa 1500 di questi viaggiatori si era registrato sul sito 'Dove siamo nel mondo'.12:48 Anche Alpitour sospende le partenze per l'EgittoAlpitour sospende tutte le partenze per l'Egitto. La decisione è stata presa dal t.o. in seguito all'estensione del warning della Farnesina. "Durante il weekend - si legge in una notaabbiamo favorito il rientro dei clienti che soggiornavano al Cairo, mentre sabato è partito l'ultimo volo verso il Mar Rosso". Alpitour sottolinea che nessuno dei clienti attualmente sul Mar Rosso ha chiesto il rientro anticipato.12:40 Frattini: "Tutto tranquillo a Sharm"Giungono direttamente dal ministro degli Esteri Franco Frattini le rassicurazioni sulla situazione a Sharm el Sheikh. Secondo il responsabile della Farnesina i soggiorni degli italiani sul posto proseguono regolarmente e non vi sono disordini.12:25 Msc sospende gli scali in EgittoResteranno sospesi fino  anuovo ordine tutti gli scali egiziani di Msc Crociere. Lo ha deciso la compagnia in seguito al warning diramato dalla Farnesina. Il provvedimento riguarda tutti gli itinerari nel Mediterraneo.11:35 In Francia partenze sospese fino al 3 febbraioVerranno bloccate fino al prossimo 3 febbraio le partenze verso l'Egitto dei tour operator francesi. La decisione è stata presa dagli associati di Ceto e per i clienti sono previste riprotezioni su altre mete o spostamento di data di partenza.11:00 I cambi all'operativo sul Cairo di AlitaliaPreviste anche per oggi alcune variazioni nell'operativo di Alitalia da e per Il Cairo. Questa mattina alle 7,20 è decollato il volo da Roma Fiumicino che ripartirà alle 12,20 ora locale per riportare in patria alcuni connazionali. L'atterraggio a Roma Fiumicino è previsto alle 15,00.10:45 T.o. britannici: stop alle escursioni al CairoI tour operator britannici sospendono le escursioni dal Mar Rosso al resto dell'Egitto. Thomas Cook ha esteso la cancellazione dei tour verso Il Cairo dai villaggi sul Mar Rosso fino a mercoledì 2 febbraio, mentre Tui ha sospeso le escursioni sino a ulteriore comunicazione. Un portavoce di Thomas Cook ha riferito che nessuna delle aree sul Mar Rosso è stata coinvolta, e che i villaggi a Sharm el Sheikh e a Hurghada sono pienamente operativi.