07/11/2012
12:57

Egitto, il governo ripensa l'hôtellerie

Leggi anche: Egitto

Si chiama 'historic hotels of Egypt' ed è una sorta di sigillo di garanzia voluto dal governo per preservare e valorizzare le strutture ricettive più importanti del Paese.

Pubblicità

La prima selezione consta di nove hotel, appartenenti a diversi marchi, per i quali il governo ha stanziato 50 milioni di dollari solo nel 2013. Si tratta di strutture di importanza storica o che hanno ospitato clienti di fama internazionale e che "saranno protetti dal governo e non saranno mai venduti a investitori esteri", ha dichiarato Essam Abdel Hady, presidente di Egyptian general company for tourism e hotel.

Alcune strutture, come il Marriott Hotel de Il Cairo o il Ritz Carlton Nile, sono state chiuse per permettere lavori di rinnovamento e riaprire i battenti nel 2013. "Si tratta di un momento importante per tutta la tourism industry egiziana - ha precisato Abdel Hady -: lavoreremo sodo affinché anche questi storici asset contribuiscano a rafforzare l'appeal della nostra destinazione".

Leggi anche: Egitto

Commenti di Facebook