Gli stranieri aumentano le spese in Italia, russi e cinesi al top

12/05/2017
13:27
 

Sono i viaggiatori internazionali a dare una spinta positiva al retail italiano: nel primo trimestre 2017 gli acquisti effettuati dai turisti stranieri sono aumentati del 13% rispetto al medesimo periodo del 2016. I beni più ricercati sono quelli della moda, settore in cui la spesa è aumentata del 12% con uno scontrino medio che, seppur con una flessione minima dell’1%, è stato di 729 euro.

Pubblicità

Global Blue, che fornisce servizi per gli acquisti tax free e monitora quindi la spesa per cui i visitatori extra UE hanno chiesto il rimborso dell’Iva, ha rilevato che i top spender sono tornati a essere i cinesi e i russi, su legge su Eventreport.it con volumi di spesa aumentati rispettivamente del 12% e del 46%. Lo scontrino medio dei cinesi negli esercizi commerciali italiani è salito del 4% arrivando a 964 euro, mentre quello dei russi, pur diminuito del 4%, si attesta comunque alla cifra considerevole di 645 euro. Ad avere speso più che in passato sono anche americani (+16%), coreani (+10%) e taiwanesi (+23%). In calo invece la spesa degli arabi, dei giapponesi e degli svizzeri.

Le città più gettonate dai big spender sono state Roma, Firenze, Milano e Venezia, tutte con volumi di venduto in aumento di due cifre rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Firenze in particolare è stata la meta prediletta dai russi, che vi hanno speso il 60% in più rispetto al 2016.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook