Alitalia, in vendita aerei e motori: così si ripagano i debiti con i fornitori

09/05/2022
15:38
 

La flotta residua di Alitalia va all’asta. I commissari hanno messo in vendita otto aerei e sei motori ormai fuori servizio. L’operazione, secondo il Corriere della Sera, potrebbe portare nelle casse dello Stato circa 30 milioni di euro, utili per sanare parte dei debiti che il vettore ha maturato con i fornitori.

Pubblicità

Si tratta di macchine in pensionamento. Nello specifico 7 Airbus e 1 Boeing che hanno superato i 20 anni di attività: un A319 con motori; due A320 dotati di motore; tre A320 e un A321 sprovvisti di motore; e un B777-200 ER con motori.

In vendita separatamente 6 motori CFM56: 3 versione 5B2/P, ideali per l’A321; 3 versione 5B4/P, ideali per un A 320.

Le stime
Secondo le stime del quotidiano, la vendita degli aeromobili potrebbe fruttare tra i 17 e i 19 milioni di euro, mentre quella dei motori altri 12 milioni.

Altri 17 aerei potrebbero essere messi in vendita nei prossimi mesi.

Le offerte di acquisto dovranno essere formulate entro il 27 maggio.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook