Robintur progetta il self booking dedicato per il business travel

14/04/2017
09:21
 

"Abbiamo già un portafoglio clienti importante, che porta 70 milioni di fatturato all'anno, ma vogliamo essere multibusiness e aumentare l'efficacia della copertura territoriale di cui disponiamo, che nel Nordest è ben radicata, da Udine fino a Bologna".

Pubblicità

Così Claudio Passuti, direttore generale Robintur, spiega gli ambiziosi obiettivi del gruppo per la crescita del business travel. Attualmente il segmento è affidato ai marchi Planetario Viaggi, Bonomia Viaggi e Antonietti, Boem e Paretti, ma l'intento nel prossimo futuro è quello di "mettere a valore queste esperienze andando a creare un'unica società", puntando su un servizio molto curato e personalizzato.

In che modo? "Ad esempio non delocalizzando i servizi, come i call center all'estero usati da tanti competitor", spiega Passuti, rivelando che tra gli strumenti ad hoc è allo studio anche un self booking tool dedicato. A. P.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook