La svolta leisure del turismo religioso

14/03/2017
15:20
 

Pacchetti comprensivi di cultura ed enogastronomia, prenotazioni all’ultimo minuto e individuali. È un altro turismo religioso, più vicino alle dinamiche leisure, quello andato a formarsi negli ultimi anni e che descrive in un’intervista esclusiva a TTG Italia monsignor Liberio Andreatta, amministratore delegato di Opera Romana Pellegrinaggi.

Pubblicità

“Negli ultimi tre anni è cambiata la mentalità stessa del pellegrino, sempre più simile a quella del turista - spiega l’a.d. -. Prima, i viaggiatori erano composti per l’80 per cento da gruppi e per il 20 per cento da individuali; ora, anche per effetto della personalizzazione dilagante, la proporzione è ribaltata”.

Il web e il low cost hanno modificato radicalmente la programmazione dei viaggi, per cui è sempre più difficile per gli operatori del segmento puntare sull’advance booking. Sul piano delle destinazioni, ritorna la Terra Santa, ma la mappa sembra estendersi. Andreatta svela le nuove mete nel servizio a pagina 10 di TTG Magazine, disponibile anche online sulla Digital edition.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook