Contanti in agenzia, arriva l’emendamento:
tetto a 15mila euro per i turisti stranieri

di Francesco Zucco
05/12/2018
10:33
Leggi anche: contanti

È stato approvato in Commissione Bilancio della Camera l’emendamento alla manovra che rivede la normativa per l’uso di contanti da parte dei turisti stranieri in Italia. Il provvedimento andrebbe a intervenire su un doppio fronte: da un lato l’importo massimo pagabile con sistemi non tracciabili, dall’altro la platea di riferimento.

Pubblicità

Come riporta ilsole24ore.com, la nuova normativa porterebbe a 15mila euro il limite massimo per i pagamenti in contanti, contro i 10mila attuali. Non solo: a poter beneficiare di questo limite (invece di quello a 3mila euro previsto per gli italiani) non sarebbero più i soli turisti in arrivo da Paesi extra-Ue, ma tutti i viaggiatori provenienti da Paesi esteri.

L’utilizzo dei contanti
Il portale del quotidiano finanziario sottolinea ancora che i contanti potranno essere spesi in commercio al dettaglio e servizi turistici. Una precisazione che, dunque, chiama direttamente in causa le agenzie di viaggi che si occupano di incoming.

La questione del limite all’utilizzo dei contanti, in passato, non aveva mancato di sollevare perplessità da parte delle agenzie di viaggi, diverse delle quali (soprattutto quelle situate in località vicine alle frontiere) avevano evidenziato alcune criticità del provvedimento.

Con la nuova norma, si andrebbe ad allentare la stretta sulla spesa da parte dei turisti in arrivo dall’estero. Ma le norme per i clienti italiani resterebbero invariate.

Leggi anche: contanti

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook