Anatomia dei viaggi d’affari: così è cresciuto il bt nel 2018

di Gaia Guarino
08/02/2019
10:19
 

All'interno di uno scenario macroeconomico in espansione, nel 2018 il mercato del business travel è cresciuto. Secondo uno studio effettuato dal prof. Andrea Guizzardi, dell'Università di Bologna, il settore dei viaggi d'affari ha chiuso l'anno con un +2,7% rispetto al 2017. Un trend positivo spinto soprattutto dalle trasferte nazionali (+2,9%) e su suolo europeo (+2,6%).

Pubblicità

La spesa
"Parallelamente - spiega Guizzardi - è aumentata anche la spesa sul mercato nazionale, parliamo di un +4,2% contro un +2% sull'internazionale. Una frenata dovuta al deprezzamento del dollaro che ha fatto risparmiare 330 milioni di euro alle aziende italiane".

I mezzi di trasporto
Durante il 2018 l'automobile si conferma il mezzo di trasporto più gettonato per i viaggi business (45,1%) con una crescita dell'1,9%. "Si tratta di un dato distorto -, commenta Guizzardi, - in quanto nel nostro osservatorio abbiamo analizzato grandi aziende. Probabilmente la percentuale di utilizzo è anche più alta visto che sicuramente, realtà più piccole prediligono questo mezzo".

Seguono l'aereo, che cresce del 2,8%, e il treno, che negli ultimi 10 anni ha raddoppiato la propria quota di mercato e oggi registra una crescita del 4,9%.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook