Biden presidente Usa: la reazione dei big del turismo

10/11/2020
11:21
 

Quattro anni fa l'elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti era stata accolta con malcelato silenzio da parte dei vertici dell'industria turistica americana. Ora che Joe Biden è stato confermato suo successore, il mondo dei viaggi organizzati non nasconde una ventata di ottimismo circa gli effetti che il nuovo occupante della Casa Bianca produrrà sull'intero settore.

Pubblicità

Il primo a twittare, riporta Skift, è stato Steve Kaufer, ceo di TripAdvisor, secondo cui "d'accordo o in disaccordo con le politiche di Trump, e io non sono d'accordo con la maggior parte, il mondo merita un onorevole occupante alla Casa Bianca".

Il Gruppo Expedia ha ricordato la necessità di sanare le divisioni all'interno degli Stati Uniti: "Siamo entusiasti di vedere così tanti americani e così tanti nostri dipendenti partecipare al processo elettorale - ha commentato il ceo Peter Kern -. Inoltre la prospettiva della prima donna della nostra nazione, prima afroamericana e prima americana sudasiatica alla vicepresidenza è un vero passo avanti verso l'uguaglianza nel nostro Paese".

La questione Covid-19
Il ceo di Kayak, Steve Hafner, spera "di compiere rapidi progressi su questioni come il Covid-19, lo stimolo economico e il supporto all'industria dei viaggi e dei ristoranti".

Scott Kirby, ceo di United Airlines, ha mandato una lettera di congratulazioni a Biden: "Negli ultimi giorni hai parlato dell'importanza di unire il Paese e di lavorare insieme per ripristinare la salute pubblica, rivitalizzare l'economia e promuovere una crescita sostenibile. Alla United non potremmo essere più d'accordo".
Oriana Davini


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook