Lavorare nel turismo:
il curriculum
perfetto

di Oriana Davini
22/01/2016
09:20
 

Competenze sui bilanci e sui meccanismi gestionali.

Pubblicità

Ovviamente saper parlare più lingue straniere, possedere conoscenze informatiche un po' più ampie di quelle base, conoscere il funzionamento dei gds e saper gestire un'offerta di prodotti sul web. E poi, naturalmente, conoscere i social network.

Oggi per lavorare nel turismo serve un curriculum completo e piuttosto forte. È questo il messaggio lanciato da Francesco Sottosanti, direttore di Fto e coordinatore del Master in Tourism Sales Management, al lancio della quarta edizione del corso all'Università Bicocca di Milano. "Il turismo è uno dei settori a più alto potenziale di assorbimento di nuovi posti di lavoro in Italia - spiega Sottosanti: per questo motivo le aziende hanno fame di persone con competenze acquisite".

Insomma, non è più il tempo del "Cercasi giovane, dinamico, bella presenza": cambiano le esigenze delle aziende di settore e, di conseguenza, anche le competenze richieste ai candidati.

E quindi parlare più lingue straniere è ormai dato per scontato, ma tra i requisiti sempre più apprezzati nei colloqui di lavoro c'è la conoscenza base di argomenti finanziari quali bilancio e meccanismi gestionali. "Fondamentali poi le conoscenze informatiche - sottolinea il manager -: non solo il funzionamento dei gds, ma anche programmi di base come Excel e Powerpoint e il saper gestire un'offerta di prodotti sul web".

Meglio conoscere anche i social network e, non ultimo, avere chiaro fin da subito la propria indole personale: "Sapersi o meno rapportare con il pubblico aiuta a scegliere il settore aziendale sul quale puntare".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook