Protagonisti
Prossima fermata:
agenzia di viaggi

24/11/2014
08:55

L’agenzia di viaggi in aeroporto non è certamente una novità. Lo è invece, quella nella stazione ferroviaria.

Pubblicità

Caso più unico che raro, quello di Addiopizzo Travel (passata da associazione a tour operator), che ha trovato casa proprio nell’ex ufficio del capostazione di Isola delle Femmine, vicino a Palermo. Al di là della storia particolare dell’azienda in questione (nata da una costola di Addiopizzo, il movimento antimafia che punta proprio sul ‘consumo responsabile’), anche la sua ultima ubicazione è piuttosto insolita, come racconta il responsabile di Addiopizzo Travel Edorardo Zaffuto.

Come siete arrivati a stabilirvi nei locali della stazione?
Avevamo bisogno di una sede separata e abbiamo saputo che Rfi metteva a disposizione dei locali dismessi concedendo affitti agevolati.

Ma la stazione di Isola delle Femmine è funzionante...
Sì, le strutture disponibili erano troppo lontane. Ma c’erano alcune stanze qui, a Isola delle Femmine. Più precisamente, gli ex locali del capostazione.

E come vi trovate?
Bene, visto che l’idea del treno si sposa anche con la nostra concenzione del viaggio, ‘lenta’ e ‘sostenibile’.

La vostra forte impronta etica vi dà una marcia in più?
Ci siamo inseriti su un settore che esiste già, quello del turismo responsabile, attento alle comunità locali e al rispetto dell’ambiente. Noi ci occupiamo di viaggi ‘pizzo free’, siamo sulla stessa scia.

Siete gli unici?
No, altre agenzie di viaggi dell’area si sono rese conto che questo aspetto è particolarmente importante e ora costruiscono e propongono itinerari turistici in chiave antimafia. Prima, addirittura, c’erano quelli che organizzavano i ‘mafia tour’...

L’opposto di quello che fate voi...
Noi vogliamo dare un’immagine diversa della Sicilia e della sicilianità. Vogliamo decostruire l’immagine che alcuni turisti hanno di questa regione.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook